5 CAPITALI IN 5 GIORNI 2017 – GIORNO 3: COPENAGHEN

Ogni viaggio riserva delle sorprese e la mia è stata la meravigliosa città di Copenaghen!
(Ormai l’ho scritto talmente tante volte da aver imparato che in italiano si scrive come si legge mentre in inglese l’H va prima della A e diventa Copenhagen.)

Sono arrivato in aeroporto da Dublino e ho facilmente trovato il sistema per arrivare fino in centro città tramite la metropolitana, automatica ed elettrica come quella a cui sono abituato a Torino.
Sono sceso alla fermata di Kongens Nytorv e mi sono subito incamminato verso la Sirenetta, fermandomi ad ammirare il colorato porto di Nyhavn che mi ha stupito piacevolmente anche perché ci sono capitato praticamente per caso.
Seguendo la riva del mare ho raggiunto la famosa statua, come sempre circondata da turisti, facendomi una bella passeggiata perché preferisco muovermi con le mie gambe per apprezzare maggiormente la città piuttosto che prendere i mezzi.

Tornato verso il centro mi sono diretto nella piazza di Rådhuspladsen da cui parte la via pedonale di Strøget, una delle più lunghe d’Europa.
Ho apprezzato tantissimo il fatto che ad ogni angolo si aprisse una strada completamente diversa dalla precedente, colorata e sempre affascinante.

Ho concluso il mio giretto turistico nel parco del Castello di Rosenborg, un angolo rilassante nel cuore della città, per poi dirigermi a cena nella zona dell’ostello che mi avrebbe ospitato per la notte e in cui ho conosciuto un simpatico ragazzo coreano che vive in Svezia con cui siamo andati a bere nell’unico pub della zona che accettava il pagamento con carta di credito (per evitare di prelevare moneta locale) e siamo paradossalmente finiti a bere Menabrea in un locale in stile italiano.

Ma come sempre lascio parlare le immagini:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *